Già da tempo presente nella economia agricola locale, vista l'alta qualità, l'ottimo ambientamento di esso e la buona resa. Negli ultimi decenni è stata incrementata la produzione di altri vitigni tipici quali: Falanghina, Coda di volpe e Greco, tutti inseriti nel disciplinare Taburno D.O.C. Gli Amministratori locali che si sono succeduti alla guida del paese hanno saputo guardare lontano, e, proponendo la Sagra dell'Aglianico, che è diventato D.O.C., hanno sensibilizzato i viticoltori a migliorare sempre più i terreni e le tecniche vitivinicole interessando nello stesso tempo prima il mercato regionale e poi quello nazionale ed estero. Dal 1973, la prima settimana di settembre, I'Amministrazione comunale organizza la Sagra, richiamo forte ed appuntamento fisso. Durante la settimana della Sagra non mancano incontri-dibattiti sulla intera problematica della viticoltura; a questi temi si affiancano quelli di cultura locale, estemporanee e mostre di pittura, esposizione di artigianato e prodotti locali; it tutto si conclude con l'esposizione e "l'assaggio" del vino d'annata.

...torna indietro

Powered by Neikos

Territorio dell'Aglianico DOC | Cantine Aglianico | Eventi e fiere del vino | Dove siamo | Aglianico e Falanghina del Taburno | Contatti